I dintorni

Saturnia

Conosciuta a livello mondiale per le sue terme di acqua solfurea dalle indubbie proprietà curative, Saturnia è uno dei borghi più belli della Maremma toscana; il paese ha origini molto antiche che si perdono nella storia, numerosi ritrovamenti testimoniano infatti come il territorio fosse abitato ancora prima dell’arrivo del popolo etrusco.

Le Terme di Saturnia sono oggi un centro termale incantevole situato ai piedi del borgo medievale di Saturnia e circondato da un parco secolare tipico della terra maremmana.

Pitigliano

Dopo innumerevoli curve, appoggiato su uno sperone di tufo appare Pitigliano: splendido borgo le cui case si confondono con la roccia sottostante e viceversa.

Questa cittadina è uguale da secoli: un dedalo di vicoli che si susseguono, vicoli certe volte talmente stretti che una persona fa fatica a passarci. Qui ogni epoca ha lasciato un segno: etrusca, romana e medievale. Qui ogni popolo ha scavato il tufo creando una città sotto la città: cunicoli, pozzi, tombe, cantine, colombari.

Sovana

Sovana, suggestivo borgo dall’atmosfera ferma nel tempo, rappresenta un raro gioiello di urbanistica medievale.

Situato su uno sperone tufaceo vanta origini (anticamente si chiamava Suana) antichissime, della sua illustre storia sono giunti fino a noi numerosi e pregevoli monumenti, testimoni del potere e della ricchezza degli Etruschi, della Chiesa e degli Aldobrandeschi.

Sorano

Chi, arrivando per la prima volta, decide di visitare il paese passando dalla fortezza, ha l’impressione di entrare in una dimensione dove il tempo si è fermato al medioevo. Dopo aver attraversato la fortezza nei suoi tenebrosi sotterranei ricchi di trabocchetti e ingegnosi trucchi di architettura bellica e il museo, una bellissima strada selciata vi condurrà nel cuore del centro storico. Visitatelo tutto respirando l’atmosfera in cui è avvolto, esplorate strade, vicoli e scalette senza scoraggiarvi davanti alle ripide salite e discese, ne vale la pena.

Grazie ai sapienti costruttori che nei secoli scorsi hanno saputo creare questa meraviglia architettonica, tutte le case di Sorano sono affascinanti. Non ci sono due case, o due porte uguali. Ognuna ha la sua personalità, la sua storia attraverso i secoli; osservate i muri, sono tutti costellati di archi e aperture di varie forme realizzate in diverse epoche e poi successivamente chiuse, o riadattate.

Scansano

Scansano è un antico borgo situato sulle colline grossetane, famoso in tutto il mondo per il suo pregiato vino: il Morellino di Scansano. Passeggiando tra le viuzze del centro storico, potrete ammirare numerosi edifici medioevali e splendidi panorami sulla campagna circostante. Accompagnati dalle guide ambientali locali, a piedi o a cavallo, apprezzerete le bellezze ambientali e naturalistiche di questa zona.

Arrivando a Scansano vi suggeriamo una sosta in enoteca per degustare ed acquistare il Morellino; invece per apprezzare al meglio la cucina locale, fermatevi in qualche ristorantino o agriturismo.

Nel mese di settembre a Scansano si svolge una pittoresca festa del vino, durante la quale vengono aperte le cantine e si degustano vino e prodotti tipici tra musica e canti popolari.

Monte Amiata

Il monte Amiata, un angolo insolito e prezioso di Toscana. Compreso nelle province di Grosseto e Siena, domina dall’alto dei suoi 1738 metri le vallate circostanti (val d’Orcia, val di Paglia), la superba piana della Maremma, le dolci e suggestive colline senesi, la verde depressione del lago di Bolsena.

L’Amiata è un vulcano di origini antiche che ormai è spento e per la particolare conformazione del territorio si ha una grande presenza di acque; il suolo della montagna è stato in passato sede di numerosi giacimenti minerari ed oggi è sicuramente il luogo principale della Toscana nel quale praticare gli sport invernale e trascorrere una piacevole vacanza estiva.

Argentario

Splendido promontorio circondato dal mare e collegato alla costa dai tomboli della Giannella, della Feniglia, e da un istmo artificiale che corrisponde alla diga di Orbetello. Dall’Argentario si affacciano sul mare due rinomati ed accoglienti centri turistici: Porto Santo Stefano e Porto Ercole antichi borghi di pescatori che hanno poi fatto del turismo una risorsa principale.

L’Argentario attrae i turisti per l’unicità del suo paesaggio, del suo ambiente marino e del suo clima eccezionalmente mite, che lo rende un luogo di vacanza ideale per tutto l’anno.

Per gli amanti del trekking e della mountain bike, nella zona interna del promontorio si trovano moltissimi sentieri che dal mare salgono in mezzo ad una rigogliosa macchia mediterranea fino a 635 metri (punta telegrafo) offrendo panorami e scorci di rara bellezza.

Per gli appassionati del golf, L’argentario Golf Club è un parco di 77 ettari con un campo di 18 buche da campionato (par 71 di 6191 metri) situato in un anfiteatro naturale composto da ulivi e macchia mediterranea e con un panorama di straordinaria bellezza.